venerdì 24 aprile 2015

Vieni avanti creativo #5 - I Maringò Alex e Leo

Per l'appuntamento di questo mese con la rubrica "Vieni avanti Creativo" il dress code è... papillon! 

Parliamo di legno, di riciclo e di due giovanissimi ragazzi che di più carini e creativi non se ne trovano: Alex e Leo, i Maringò!
Ma cos'è un Maringò? Loro sono della mia città, Parma, dove "maringò" significa "falegname". Infatti il loro motto è "Averlo di legno... è meglio!" Ma cosa? Il papillon! 
Alex e Leo recuperano listelli di parquet e vecchie cravatte per farne simpatici e bellissimi papillon di legno, i "parquillon"!
Sul loro sito si legge:



Il marchio "Maringò" nasce dal desiderio di scardinare la rigidità dell’eleganza e del conformismo delle “occasioni importanti”.
Così abbiamo voluto rivisitare e reinventare i dettagli dello stile maschile: il papillon, 
creandone uno sdrammatizzato e giovanile…DI LEGNO!



Io e l'idraulico li abbiamo conosciuti in Piazza Ghiaia a Parma, una domenica freddissima ma molto di atmosfera pochi giorni prima di Natale. Eravamo vicini di bancarella e una delle cose che mi hanno colpito subito è stata l'allegria che c'era sotto al loro gazebo: Alex e Leo in grembiule e papillon (ops, parquillon), la mamma (di Alex o di Leo? non ricordo...) che cuciva, la cugina sorridente che elargiva chiacchiere e sorrisi... insomma, energia pura. L'energia sprigionata dalla creatività.
Eccoli allora...





  • Chi  sono Alex e Leo dei “Maringò? 

Alex, classe '88, di professione istruttore di scuola guida, lo sport (sci agonistico e football americano) e i motori (Harley e maggiolino prima di tutti) hanno sin da piccolo colorato le mie giornate.
Leo, classe '90, da quando ho imparato a tenere in mano una matita, l’arte ha sempre giocato un ruolo rilevante nella mia vita, portandomi a diventare un grafico pubblicitario (d'altronde il nome Leonardo comporta diverse responsabilità).
Maringó in dialetto parmigiano significa "Falegname". Due ragazzi hanno deciso di prendere spunto da Geppetto, il quale da un semplice tronco, diede vita a Pinocchio… così loro da listelli di parquet ormai inutilizzati, dan vita a papillon fuori dall'ordinario.. I PARQUILLON! 

  • Cos’è “Maringò”?

MARINGÒ è il guizzo e lo sfogo creativo di due ragazzi che oltre a frequentarsi come amici hanno deciso di mettere in pratica le loro idee 

  • ·     “C’era una volta…” raccontatemi come nasce “Maringò”

C'era una volta, ahahahah dai scherzooooo!.. Poco più di un anno fa "smacchinando" con i vecchi macchinari del nonno, con i quali abbiamo sempre giocato fin da piccoli, con un po’ di fortuna e con un po’ di creatività è saltata fuori da un qualche ritaglio di legno una forma che ricordava grezzamente un papillon... per scherzo ci arrotolammo intorno un pezzetto di straccio che era in garage. Da lì l'idea di creare i primi due papillon per noi... utilizzammo due listelli di parquet ormai abbandonati in garage da anni, per questo decidemmo di chiamarli PARQUILLON! 
  
  • ·     Quale tecnica o materiale che usate e recuperate vi dà più soddisfazione?

Sicuramente tagliuzzare tutte le cravatte che ci capitano sotto mano per recuperare la stoffa da utilizzare per i nostri Parquillon. A parte gli scherzi. Aromi, venature e colori sono ogni volta differenti; scoprire e conoscere il legno è magnifico. Ancora di più è vedere le facce contente delle persone che ci ordinano il Parquillon dopo che glie lo consegniamo! 

  • ·    Da cosa o come vi lasciate ispirare?

Il legno e le persone che ci contattano sono per noi le prime fonti di ispirazione. Ognuna di loro diversa nei colori, nelle forme, nelle sfaccettature e negli abbinamenti, ci danno ogni giorno nuove idee e voglia di sperimentare cose nuove.

  • ·     Cosa vuol dire per voi creare?

Creare principalmente per noi è il volersi mettere alla prova, ingegnarsi e creare qualcosa di nuovo, fuori dagli schemi.

  • ·     Raccontatemi una storia, un aneddoto o un’emozione legata a qualcosa in particolare che avete recuperato o creato

Non vorremmo parlare di un singolo aneddoto, ma vogliamo soffermarci su qualcosa che in questo periodo ci ha davvero stupito e affascinato: una  moltitudine di ragazzi con idee brillanti, tantissima voglia di esprimersi e volersi reinventare. 
Taniche trasformate in mobiletti, T-Shirt dipinte completamente a mano, Scout Pittori, materiale idraulico che prende le sembianze di lampade (che genialata, di chi parleranno? ndr), giocattoli e giocattolai vecchio stampo e poi ancora Fotografi, Storyteller, Scrittori e tantissimi altri giovani. Siamo lieti di far parte di questo esercito di creativi.

  • ·     Guardiamo nella sfera di cristallo: come vedete “Maringò” in futuro?

Nella sfera di cristallo vediamo un Alex e un Leo che indosseranno imperterriti il proprio Parquillon e che continueranno a produrre finché ci saranno dei desideri da esaudire!
Magari con l'avanzare dell'età, il business si potrà spostare alla produzione di bei bastoni di legno!

  • ·     Dove possiamo trovarvi?

Per qualsiasi info abbiamo un sito internet www.maringo.it dove potrete trovare tutto ciò che serve per creare il Parquillon su misura per voi, una super pagina FB ( Maringò ) dove spiritosamente ci mettiamo in gioco cercando di far conoscere nella maniera più divertente le nostre creazioni, Instagram, Twitter e chi più ne ha più ne metta.
E grazie davvero a tutti di averci sostenuto e incentivato in questo primo anno! 







Io ad esempio adoro questi parquillon a forma di baffo!


Più che le foto, ecco il video dove i Maringò si presentano... io vi aspetto alla prossima puntata di "Vieni avanti creativo"! (le puntate precedenti sono tutte qui).



martedì 21 aprile 2015

Spirale di rame, lampadario Tu.Bi. Design

A Milano si è appena conclusa la Design Week, quindi direi che non c'è occasione migliore per mostrarvi l'ultima creazione dell'idraulico Tu.Bi. Design, realizzata su commissione seguendo le idee, i desideri e le esigenze di colore della committente.

Una spirale di caldo rame... direi che passo la parola alle foto!








Quindi se avete un'idea, una necessità... scrivete all'idraulico!
tubidesigndaidraulici@gmail.com
Pagina Facebook Tu.Bi. Design da idraulici

giovedì 16 aprile 2015

We love pic-nic - Contest! #welovepicnic_contest

Ta-daaa!
Ecco svelato cosa bolliva in pentola... do you love picnic? We love picnic! La primavera è sbocciata da Nord a Sud Italia e allora perché non approfittare della meraviglia del risveglio della Natura per passare un momento all'aria aperta condito con un pizzico di creatività?

Da biologa non posso far altro che adorare questa rinascita che ci circonda, fiorellini semplici e perfetti, erbetta verde e morbida, germogli delicati ma allo stesso tempo grintosi... insomma, verrebbe proprio voglia di togliersi le scarpe e camminare "a piedi nudi" sull'erba! Da creativa, questa esplosione di vita e colore mi mette il frizzante nelle mani e mi viene un impulso irrefrenabile a creare!

Allora due biologhe e creative si sono spremute le meningi ed hanno pensato ad un bel CONTEST per voi... assieme alla dolcissima (e troppo brava) Carla di "Craft Patisserie" ecco servito il




Come funziona?
Se volete partecipare avete tempo fino alle ore 24.00 di lunedì 18 maggio per realizzare lo styling di un picnic nello stile che preferite, fotografarlo, condividerlo sui vostri social usando l'ashtag #welovepicnic_contest ed inviare una foto all'indirizzo e-mail vivereapiedinudi@gmail.com (leggete attentamente le regole più avanti)

Il picnic potrà essere allestito all'aperto ma anche sul vostro balcone o terrazzo (come ho fatto io con la mia colazione picnic!) se non riuscite ad andare in esterna o se farà brutto tempo, così tutti possono partecipare.

La foto e quindi lo styling che piacerà di più a me e Carla (giudici assolute del contest) vincerà un mega premio:

un meraviglioso furoshiki (lo trovate quirealizzato da Carla su misura per accogliere perfettamente una cassetta in legno porta pic-nic realizzata da me. Insieme, queste due creazioni sono perfettamente combinate e formano un kit da picnic unico, che unisce me e Carla attraverso il nostro amore per la Natura!






Ricapitoliamo le regole:
  • realizzare uno styling di un picnic (all'aperto oppure su balcone/terrazzo) e fotografarlo
  • condividere il vostro picnic sui social usando l'ashtag #welovepicnic_contest
  • inviare una foto a scelta del vostro picnic alla mail vivereapiedinudi@gmail.com (con l'invio della foto date il vostro consenso alla sua eventuale pubblicazione su "Vivere a Piedi Nudi" e su "Craft Patisserie")
  • scadenza per l'invio delle foto: ore 24.00 di lunedì 18 maggio
  • Il vincitore verrà scelto, tra le foto correttamente pervenute, ad insindacabile giudizio di Vivere a Piedi Nudi  e Craft Patisserie. 

Volete vedere il furoshiki creato da Carla? Correte qui!
Volete vedere la mia cassetta porta picnic? Godetevi le foto qui sotto!








Ma cosa fate, siete ancora qui? Correte ad allestire il vostro picnic per il #welovepicnic_contest, vi aspettiamo!

martedì 14 aprile 2015

Il mondo creativo Spring 2015 - report con indizio

Venerdì sono stata a Bologna a "Il Mondo Creativo" (ve lo raccontavo qui), avevo compilato una lista fittissima di materiali da comprare per i bijoux a piedi nudi e indovinate... ho dimenticato a casa la lista!
Niente paura, sono riuscita a perdermi sulla tangenziale di Bologna, a sforare della grossa il budget, a comprare (quasi) tutto quello che mi serviva ed anche a imparare qualcosa!

Si, infatti ho partecipato al workshop di Anna "Tulimami", imparando a dipingere una nuvoletta con la tecnica country painting che non avevo mai provato. Eccomi felice assieme alla mia compagna di workshop e amica Lisa di "Lab 75" (ricordate questa puntata di "Vieni avanti Creativo"?)

Io e Lisa "Lab75"!



Ho riabbracciato molte amiche creative tra cui Katia di "Artoleria", anche lei impegnata ad insegnare in diversi workshop e numerose blogger "CFstyle" (oltre a Katia e Anna) amiche di vecchia data: Rita di "Faccio e Disfo", Antonella di "Blog a Cavolo", Simona di "Il Pampano", Silvia di "Giochi di Carta", Anabella di "My washi tape" e ho conosciuto la simpaticissima Sara di "Bluebell's Design"!

Ho abbracciato la frizzante Valentina di "Le idee della Vale", ma quanto è simpatica!

la dolcissima Katia "Artoleria"


La mitica Rita di "Faccio e Disfo"

La spumeggiante Antonella di "Blog a Cavolo"

Io e Anna "Tulimami"


E poi l'area "Craft your Party" era allestita in modo davvero delizioso e super in tema con la mia voglia di vita all'aria aperta... ehm, ehm... non vi siete accorte che sto ridendo sotto ai baffi? Non vi ricordate che vi dicevo che qualcosa bolle in pentola?
Non perdete la sintonizzazione col canale a piedi nudi perché, complice una cara amica e bravissima creativa, sta per arrivare una grossa sorpresa!
Intanto godetevi le foto e... prendete ispirazione! (strizzo l'occhio).



Colorati, originali e poetici gli addobbi origami di Katia "Artoleria"


Dolcissimo il cake topper di Anna "Tulimami"


giovedì 9 aprile 2015

Mondo Creativo Spring 2015 a piedi nudi!

Vi va di fare un giro "a piedi nudi" per il Mondo Creativo a Bologna? Prometto che vi lascio indossare le scarpe!

Domani sarò a Bologna con una lista fittissima di materiali da acquistare per i bijoux a piedi nudi e di amiche blogger e creative da abbracciare... cosa chiedere di meglio?

Una volta terminato il giro degli acquisti e curiosità penso che mi troverete in pianta stabile presso l'area "Craft your Party" dove ci saranno workshop, ispirazioni e bravissime artiste con tante idee dedicate ai party e al wedding creativo.
Nell'immagine sotto tutti i workshop in programma.




La fiera è aperta da venerdì 10 fino a domenica 12 aprile. Ci saranno anche molte blogger "CF style", le blogger ufficiali di CasaFacile (ricordate? le avevo presentate qui) che non vedo l'ora di stritolare per benino!

Quindi insomma, il mio zaino è pronto, il panino lo preparo stasera, il biglietto "celo"... voi cosa fate, venite?
Se non venite potete seguirmi su Instagram e Facebook per qualche momento dietro le quinte, per qualche sorriso con le creative più belle e brave d'Italia e per qualche mia espressione di felicità!

giovedì 2 aprile 2015

Top 5 Easter eggs 2015

Io aaaaamo le uova decorate! Ma quest'anno non ne ho fatta nemmeno una... sono davvero una blogger disorganizzata!

Però ne ho viste di molto carine in giro per il web e, se seguite anche la pagina facebook di Vivere a Piedi Nudi, probabilmente ne avrete già vista qualcuna che ho condiviso anche lì.
Ecco la mia top 5 (tutte a pari merito) delle uova decorate, simpatiche, colorate, facili da fare anche all'ultimo momento.

Uova simpaticissime e davvero originali!



Uova cow-boy, con un meraviglioso cappellino realizzato a crochet... lo adoro!



Uova... crochet! Anzi, non sono uova ma sono "Ovine"!



Uova hipster, ma quanto sono carine?



Un tocco di oro è intramontabile e non guasta davvero mai! Adoro queste uova...



E per sapere come si fa a svuotarle? Potete seguire uno dei tre metodi proposti da Ilenia di Penso, Invento, Creo. Io appartengo decisamente al genere "rock", non avevo dubbi!


martedì 31 marzo 2015

Un bouquet di pom pom funky... si può fare!

Sono consapevole di non essere molto standard (ogni tanto). Da piccola facevo polpette di fango guarnite con foglie di menta e preparavo il tè mettendo in infusione nidi (vuoti, per fortuna) di vespe. Ma perché voi non ci avete mai provato? E se quelle strane foste voi?
Va bene dai... quella strana sono io.
Infatti qualche giorno fa ho aiutato mio marito a smontare un pallet davvero enorme (lo useremo più avanti per un progetto bello impegnativo), talmente grande che era tenuto assieme da lunghissime viti. Lui svitava e io gli toglievo le viti dalle mani (che fatica!) e mentre le guardavo così lunghe e lucide da sembrare nuove... sorridevo!

Ci ho fatto un bouquet funky! 




Ho realizzato dei piccoli pom pom, per farli facilmente con una forchetta trovate il mio tutorial qui.

Gli step sono davvero semplici, la freccina nella foto dimostra che le viti erano ancora sporche di legno dopo essere state recuperate dal pallet (togliete i pezzettini di legno, anche io l'ho fatto).

Nota: ho usato colla a caldo perché non mi interessava un risultato definitivo ma solo un effetto decor temporaneo. Tenete presente che la colla a caldo ha davvero poca presa nel tempo, quindi se volete che il vostro funky bouquet sia più duraturo usate una colla adatta al metallo.









Io mi sono divertita tantissimo, è giunta l'ora di far fiorire pom pom per una primavera davvero funky!