lunedì 13 febbraio 2017

Idee facili e divertenti per San Valentino!

Domani è quella giornata che o si ama o si odia: San Valentino.
Io e l'idraulico siamo dei romanticoni sdolcinati e lo festeggiamo ogni anno, non necessariamente uscendo di casa. Domani infatti, giorno lavorativo, preparerò una cenetta semplice ma sfiziosa così mangeremo e ci addormenteremo romanticamente sul divano guardando una puntata di "La febbre dell'oro". Ditemi voi se non è felicità questa!

A parte gli scherzi, secondo me quando c'è complicità non c'è bisogno di grandi dimostrazioni ma basta un gesto carino, per prendere l'amore con la giusta dose di divertimento.

Ecco allora 5 idee sfiziosissime e divertenti per prendere con ironia e dolcezza la festa degli innamorati!





Io e l'idraulico siamo fan dei tattoo, lui ne ha già 4 mentre io solo uno, perché sono l'eterna indecisa! Ma se c'è una cosa che non sopporto, sono i tatuaggi di coppia o con il nome dell'amato... assolutamente da evitare! Invece, proprio per questo, adoro l'idea di creare i propri tatuaggi temporanei, magari con un messaggio d'amore personalizzato per quel giorno!
Così facili da realizzare e divertentissimi. Se vi state chiedendo come si fanno i tatuaggi temporanei, ci vuole solamente la carta stampabile per tatuaggi che si può acquistare anche QUI, ma attenzione: funziona solo con stampanti laser!

E per chi non ama esprimere i propri sentimenti ma vuole fare un regalo o mandare un messaggio al suo innamorato? Ci sono questi free printables anti-innamorato, così potrai personalizzare il tuo pacchetto o lasciare il tuo messaggio senza sbilanciarti troppo!






Quindi... buon divertimento e fate i bravi!

mercoledì 8 febbraio 2017

Décor trends 2017 #1 - il verde in cornice di vetro (framed floating leaves)

Che il verde in casa sia un trend ampiamente consolidato, siamo tutti d'accordo. Forme e colori green un po' ovunque, oltre a case piene di meravigliose piante, che fanno bene alla salute ma anche allo spirito.

Però ci sono anche quelle come me, che hanno il pollice talmente opponibile che si oppone alla capacità di far sopravvivere le piante ma, nonostante questo, si ostinano a circondarsi di cactus e succulente nella speranza (vana, sia chiaro), che almeno queste resistano.

Siete come me? Allora, uno dei décor più attuali potrebbe venirci incontro!

Sono foglie e fiori incorniciati e "fluttuanti" sotto vetro (in inglese, framed floating leaves rende meglio, direi), che regalano la trasparenza, la leggerezza e il bello della Natura. Incorniciate in cornici minimali, spesso di metallo, rendono ragione di quello che veramente sono foglie e fiori, piccole opere d'arte. Ancora una volta, un trend che arriva con un sapore scandinavo.







Messe così, tra due vetri, le foglie restano sospese. Per realizzarle ci vogliono cornici in doppio vetro e sono ancora più affascinanti quelle antiche in metallo. Le foglie tropicali sono sicuramente di grandissimo effetto ma io trovo poetiche e delicate anche le piante più "comuni" che possiamo recuperare nei nostri giardini.










Qui sotto un tutorial per incorniciare una favolosa foglia di palma!




E poi ecco, ho scovato questa idea super carina, con un tutorial facilissimo, per realizzare dei sottobicchieri! Qui usano i fiori ma nulla vieta di re-interpretarli a modo nostro usando invece le foglie. Il tocco moderno è sicuramente il bordino realizzato con nastro adesivo color rame. Un po' di rame non guasta mai!





Insomma, perché vi ho proposto questa idea décor? 
Perché mi piace il fatto che le foglie, non solo i fiori, diventino protagoniste di esposizioni come piccole opere d'arte, meno invadenti e colorate ma più discrete, allo stesso modo affascinanti.
Le foglie sono un punto centrale dell'anatomia di una pianta, il fulcro attivo della vita, meritano di diventare protagoniste. E poi, come dicevo, tutti possono avere delle belle foglie sotto vetro, anche chi ha un pollice che si oppone alla sopravvivenza delle piante.

Volete sapere una cosa?
Credo che, sotto a queste considerazioni sulle foglie vs fiori, ci sia un po' anche di me, che a volte mi sento "meno" rispetto ad altre persone più esuberanti e che attirano l'attenzione... più fiori, insomma. Una sensazione che ho fin da piccola e sono sicura di non essere l'unica a sentirsi così. Invece no, dobbiamo essere orgogliose di quello che esprimiamo, siamo foglie, forse discrete ma bellissime ed indispensabili, forniamo energia e riparo, forniamo respiro all'aria del mondo e siamo, a nostro modo, un'opera d'arte! 

mercoledì 1 febbraio 2017

Il mio Craftivism per l'Etsy Italian Team - cos'è e come partecipare #EITcraftivism

Oggi è il primo giorno di febbraio e per tutto il mese l'Etsy Italian Team (EIT) lancia la sua campagna di Craftivism.
Craftivism = craft+activism

L'obiettivo è sensibilizzare sul valore del fatto a mano, la passione e il cuore che stanno dietro al lavoro artigiano e sulle necessità e difficoltà della microimprenditoria artigianale in Italia.

Il messaggio che si vuole diffondere è che comprare oggetti fatti a mano vuol dire premiare e valorizzare la creatività e sostenere iniziativa e lavoro artigianale.

Purtroppo io non sono ancora artigiana ma spero di riuscire a diventarlo. Il lavoro delle piccole realtà artigiane e delle microimprese, in Italia, non è di certo facile a causa della mancanza dì una legislazione ad hoc. Quindi è importante che le persone sostengano queste realtà che vanno avanti con impegno, passione e dedizione.

Tutti possono partecipare a questa iniziativa! Come?

Dal 1 al 28 febbraio, basta realizzare un cuore con i materiali e le tecniche e preferite. Sopra al cuore, scrivete una frase che sia in tema con il fatto a mano e la passione del lavoro artigiano (potete inventarla oppure copiare una di queste)
I cuori devono essere anonimi ma oltre alla frase, sul cuore bisogna scrivere l'ashtag #EITcraftivism. Il cuore va poi liberato nella vostra città, appeso ad una ringhiera, legato a una panchina, ad un portone o dove vi porta il cuore! Fate una foto al vostro cuore liberato e condividetela sui social con gli ashtag #EITcraftivism #handmaderevolution #craftivism. Chi lo troverà, si spera abbia voglia di andare a vedere di cosa si tratta seguendo l'ashatg e, in questo modo, venire a conoscenza dell'iniziativa e della tematica artigiana.

Per le info più dettagliate, andate qui, nel blog dell'Etsy Italian Team.

Io ho scelto di creare un cuore in legno, decorato con carte dai colori romantici. Per la frase da scrivere sul retro, mi sono ispirata a quelle proposte dall'EIT, modificandole seguendo il messaggio che volevo comunicare.




"Acquista oggetti fatti a mano, sostieni iniziativa, passione e cuore!"





Lo libererò in un angolo della mia città, Parma, ho tutto il mese per decidere dove. Lo porterò con me in borsa e al momento buono "Zac!", lo appenderò da qualche parte e scatterò la mia foto.
Attenti parmigiani, cuori in arrivo!


Partecipate anche voi, tutti possono farlo e ogni piccolo aiuto ha un grande significato per far conoscere l'impegno che si nasconde dietro ad un progetto handmade.
Io ci credo, voi ci credete? ALLORA, METTETECI IL CUORE!



lunedì 23 gennaio 2017

#MissofValentine - le #missoftheworld regalo perfetto per San Valentino

Tempo fa in un mercatino ho scovato una serie di carte di cui mi sono innamorata subito. Romantiche ma non invadenti, dai colori e dai disegni delicati, non potevo certo lasciarmele scappare!

Poi sapete, vero, che amo la festa di San Valentino. Lo ripeto tutti gli anni ma per me è bello celebrare qualcosa che ci accompagna nella vita: l'Amore. Si, è vero che deve essere San Valentino ogni giorno ma perché non celebrare l'innamoramento anche nel giorno della sua festa?

Ecco, allora ho pensato di realizzare un'edizione limitata delle #missoftheworld che fossero il regalo perfetto per San Valentino, le #MissofValentine.

Ogni #MissofValentine ha due lati che rispecchiano due aspetti dell'Amore: quello romantico, con una di quelle carte romantiche e delicate scovate nel mercatino, e quello passionale, con una bellissima carta tradizionale giapponese chiyogami.
Le #Missoftheworld rappresentano la bellezza e l'unicità di tutte le donne del mondo, già questo è un bel messaggio d'amore, non vi pare? Ogni #MissofValentine, infatti, è un pezzo unico.


Ogni ciondolo sarà abbinato ad una charm in legno a forma di cuore decorata con la stessa carta romantica della Miss. La charm decorerà il pacchetto e potrà poi essere usata in mille modi: per impreziosire un portachiavi, una borsetta, un portafoglio...







Ma il regalo perfetto sta (anche) nel pacchetto, completamente personalizzabile.
Infatti ho ripreso in mano gli acquerelli per creare delle tag e delle cartoline dipinte da me su cui poter scrivere il nome di chi riceverà il regalo e un messaggio personalizzato.
Volevo regalare qualcosa di davvero unico, così ho ripreso in mano gli acquerelli. Mi fa emozionare l'idea di aver dipinto, dopo così tanti anni, qualcosa di semplice ma delicato che mi sembra perfetto per l'occasione, perché lascia ampio spazio alle parole della dedica.


La frase nella cartolina è un esempio, puoi farmi scrivere la tua dedica personalizzata!
Fammi sapere cosa vuoi scrivere con una mail a vivereapiedinudi@gmail.com


Aprendo il pacchetto, la prima cosa che potrà essere vista sarà proprio la cartolina con la dedica o una frase romantica. Basterà farmi sapere cosa volete scrivere, via mail (vivereapiedinudi@gmail.com) o messaggio sui social!
Sotto alla cartolina, naturalmente, la Miss.



Arriverà quindi un bellissimo pacchetto personalizzato, già pronto per essere consegnato.

Le #MissofValentine disponibili sono solo 6 e sono tutte pezzi unici! Le trovate nel mio shop online su Etsy (cliccate qui)





Io sono entusiasta di questa edizione limitata, perché racchiude in sé il significato dell'innamoramento: romanticismo, passione, unicità.

Per acquistare una #missofvalentine in edizione limitata (solo 6 pezzi) 
con pacchetto personalizzato
clicca qui

giovedì 12 gennaio 2017

GREENERY colore Pantone 2017 - ho molta fiducia in te!

Tempo fa, non ricordo quando, mi ero messa qui da sola davanti al PC a pensare e rimuginare. Sentivo la necessità di cambiare i colori al blog e, di conseguenza, anche al mio piccolo brand creativo. Cercavo i colori che rappresentassero al meglio il messaggio che Vivereapiedinudi vuole trasmettere (e infatti era poi anche uno degli esercizi nei corsi della Colibrì Academy, la scuola che insegna a mettere le ali alla propria attività creativa).
Potrà sembrare stupido ma, fino a quel momento, invece di "essere fiera dei miei colori" e seguirli, tentavo di seguire l'onda del trend, senza trovare la mia strada.

La mia strada l'ho vista ed era verde.

Un verde brillante e fresco ma non troppo, quello dell'erba, dei cactus, della Natura che si risveglia... il verde del mio mondo e di quello che amo.

Ecco quindi che potrete capire il motivo per cui l'8 dicembre, mentre ero intenta a fare l'albero, quando mi è caduto l'occhio sul post di Pantone dove annunciavano il colore del 2017, mi sono messa a saltellare... Greenery!

Risultato: crafter saltellante di giubilo e gioia per tutta casa e idraulico che la guarda con un misto di sospetto e compassione...
Ma evviva, benvenuto verde, compagno di mille avventure, benvenuto colore della speranza e della Natura... benvenuto colore di Vivereapiedinudi!






Pantone descrive Greenery come una tonalità rinfrescante e rivitalizzante, simbolo di un nuovo inizio. Un colore di affermazione della vita, in cui sentiamo il bisogno di rifugiarci quando siamo alle prese con la vita moderna.
Io sono d'accordo ma trovo che greenery non sia un colore "caciarone", anzi lo percepisco come "rispettoso", si, un colore in cui rifugiarsi.





Voi siete d'accordo? Insomma, a me piace tantissimo e non vedo l'ora di immergermi in questo 2017 verde!

Intanto, se vi interessano abbinamenti la Greenery Colour Palette per le applicazioni Adobe® può essere scaricata qui.

giovedì 5 gennaio 2017

40 anni, tempo di vintage (l'amica e la collezione di kokeshi)

Oggi è un giorno speciale e vale un post fuori calendario.
Oggi è il compleanno della mia "sorella separata alla nascita" e non è un compleanno qualunque: oggi compie 40 anni. Si, anche lei diventa vintage!
So bene com'è perché ci sono passata da poco: lo scorso luglio ho superato anche io la soglia degli "anta", ci separano solo pochi mesi anche se in due diversi anni solari.

Poche settimane fa, prese dall'euforia natalizia e sotto l'effetto stupefacente della stupidera (assolutamente legale) abbiamo deciso entrambe di cominciare una collezione, perché "se non la inizi a 40 anni, quando la inizi?"
Dai, cominciamo una collezione di kokeshi vintage!
E giù a mandarci foto di negozi su Etsy, di possibili acquisti (ho scoperto che i prezzi sono assolutamente abbordabili, una ogni tanto ci sta), di questa e di quella e di "guarda com'è carinaaaaa".
Si, abbiamo anche acquistato!

Beh, sarà perché siamo diventate vintage anche noi ma le kokeshi vintage hanno un fascino particolare di tempi romantici. Sarebbe poetico sognare su quante risate di bimbi abbiano sentito, su quanti giochi abbiano giocato però le kokeshi, nonostante siano bambole, non nascono per far divertire i bimbi perché sono bambole del buon auspicio, dei portafortuna da collezionare e da regalare a persone veramente speciali.

E infatti ce le regaliamo, perché ognuno di noi è speciale.

Ma la cosa che rende ancora più preziosa questa nuova collezione è condividerla con la mia amica.
Ho sempre pensato la vera ricchezza di un rapporto sia nel confronto tra le proprie diversità e la penso ancora così. Non c'é crescita se non c'é discussione e confronto però, se si è amici, ci saranno anche affinità ed il bello è proprio viverle assieme.

Per la foto ho usato una stampa delle immagini delle mie kokeshi che non sono ancora arrivate!


Quindi, se sei vintage non importa anzi è meglio perché  hai un sacco di esperienza e di storia da raccontare.
Secondo l'amico Wiki "vintage sono considerati oggetti di culto per differenti ragioni tra le quali le qualità superiori con cui sono stati prodotti, se confrontati ad altre produzioni precedenti o successive dello stesso manufatto, o per ragioni legate a motivi di cultura o costume."

Rileggete per favore: "qualità superiori". E non ho altro da aggiungere.

Ah quasi mi dimenticavo... auguri Annix!

martedì 3 gennaio 2017

#vivereapiedinuDIY - 5 idee per riutilizzare il vecchio calendario

Bye bye 2016 e avanti 2017!
Visto come abbiamo passato il capodanno io e l'idraulico, il migliore augurio che io possa farvi è "che la forza sia con voi"!

Uno dei momenti che preferisco del capodanno è cambiare calendario e cominciare la nuova agenda, mi dà un forte senso di possibilità, rinnovo, occasioni da cogliere. Capita però, a volte, che il vecchio calendario abbia immagini o illustrazioni talmente belle che è un peccato lasciarle andare...

Ecco allora 5 idee DIY semplicissime per riutilizzare le illustrazioni del vecchio calendario!


IDEA 1: ritagliare tag per i pacchetti regalo!

L'ideale sarebbe avere dei punch per ritagliare comodamente e con la forma perfetta. Io non li ho e mi sono aiutata usando come base delle tag che già avevo in casa, segnando il bordo a matita e ritagliando a forbice. Si possono ottenere semplici tag rettangolari ma anche di forme diverse, sui pacchetti regalo saranno bellissime!








IDEA 2: ricavare dei segnalibro decorati con pom pom, perle o bottoni

In questo caso, si ritagliano strisce lunghe, anche di larghezze diverse, e si incollano con colla vinilica a del cartoncino pressato per rendere tutto più resistente.
Poi, divertitevi a decorare i segnalibri, in alto o in basso, con piccoli pom pom, bottoni o perle di legno che saranno le parti che penderanno fuori dalle pagine.
Un'idea simpatica anche per arricchire un regalo (dietro potete anche scriverci una dedica!)








IDEA 3: ritagliare le illustrazioni intere da appendere al muro come mini-poster

Se le illustrazioni vi piacciono tanto, potete quasi banalmente ritagliarle nella loro interezza e attaccarle al muro come mini-poster, abbinandole magari ad altre illustrazioni.





IDEA 4: ritagliare le illustrazioni in formato cartolina, per farne biglietti d'auguri o per creare composizioni decorative

Anche il formato cartolina è molto versatile e può essere usato nello scrapbooking, nel journaling, per biglietti di auguri o per creare belle composizioni decorative!





IDEA 5: ricavare piccoli chiudi pacco da incollare come adesivi

Anche in questo caso, l'opzione migliore sarebbe avere dei punch ma io, come dicevo, sono la maga del "mi arrangio" e ritaglio a forbice. In questo caso, ho ritagliato dei cerchi e ne ho abbellito il bordo picchettando con il dito un po' di acrilico oro. Sono dei perfetti chiudipacco (basta usare della semplice colla per carta in stick) ma anche per il vostro journaling





Diverse soluzioni e molteplici utilizzi, se avete altre idee e suggerimenti scrivetemeli nei commenti, ho ancora qualche immagine del vecchio calendario da poter usare!

Mi raccomando una cosa importante: le immagini e le illustrazioni che trovate sui calendari sono realizzate da altre persone e, quasi sicuramente, sono immagini coperte dal diritto d'autore: utilizzatele esclusivamente  a scopo privato, per abbellire pacchetti per amici e parenti ma non per realizzare creazioni che poi metterete in vendita! Il rispetto del lavoro altrui viene prima di tutto.




Nota: per questo post, ho utilizzato a scopo dimostrativo il mio vecchio calendario 2016 di "L'Erbolario" con le illustrazioni di Franco Testa. Questo non è un post sponsorizzato ma, semplicemente, il vero modo in cui io ho recuperato il mio personale calendario!