mercoledì 10 agosto 2016

Vivereapiedinudi e i nuovi contenuti su Snapchat e Instagram Stories (living_barefoot)

Da un po' di mesi sono approdata su Snapchat (sono @living_barefoot) .
All'inizio non capivo bene come usarlo ma dopo aver letto questo post di Erika Pretty in Mad mi è venuta voglia di provare e mi sono appassionata.
Brevi video da 15 secondi, scatti fotografici, stickers e tag. Tutto a bassa risoluzione e tutto si cancella dopo 24 ore... addios.

Mi piace il fatto che sia un social molto "easy" nel senso della presentazione... non c'è bisogno di styling, tutti caricano video curandosi poco delle briciole sul tavolo e del disordine in casa e per me questo è un grande vantaggio... sono campionessa di briciole e disordine!
Poi ha i famigerati filtri... l'età qui è galoppata in avanti (10 giorni fa sono entrata negli "anta", lo sapevate?) e i filtri tirano indietro il tempo e coprono occhiaie e capelli in disordine!
Snapchat mi ha aperto le porte alla vera quotidianità delle blogger e delle creative che amo, nessun altro social mostra così il vero mondo in cui si vive ed io adoro questo aspetto perché tira molto giù dal piedistallo oppure, al contrario, fa salire ancora di più se ti accorgi che "quella famosa" è davvero una persona semplice, simpatica e disponibile.
Due blogger internazionali che adoro su Snapchat? Elsie Larson di A Beautiful Mess (su Snapchat è @elsielarson) che è il mio mito assoluto e incontrastato e Ebony di Hello Sandwich (su Snapchat è @hellosandwich) che mi fa sempre ridere e adoro vedere angoli, strade e oggetti giapponesi!




Punto a sfavore è il fatto che, per seguire qualcuno, bisogna per forza conoscerne lo username che spesso non è facile da reperire. Infatti, non essendo possibile una ricerca delle persone da seguire, farsi promozione per farsi trovare è un lavoraccio. Però, in questo modo Snapchat è risultato un social abbastanza "intimo" dove, sinceramente, ho fatto conoscenza e instaurato legami con blogger e creative che adesso mi sembra quasi di conoscere da una vita e dove mi sento a mio agio a farmi vedere anche vestita da "sciurotta" di casa.

Quindi, su Snapchat ho aperto le porte della mia vita quotidiana (piuttosto noiosa, davvero) e dei dietro le quinte di vivereapiedinudi il blog e l'handmade.
Work in progress, materiali, fasi di lavorazione, vita da bancarella, shooting time, preview, penseri e riflessioni... uno strumento carino per condividere quello che sugli altri social più "impostati" non poteva finire.

Poi, pochi giorni fa, Instagram ha copiato. Eh si... dai, diciamoci la verità. Instagram ha copiato Snapchat ed ha lanciato Instagram Stories. IG Stories è una funzione di Instagram che mima esattamente la funzioni di Snapchat con brevi video e scatti fotografici che si cancellano dopo 24 ore.
In un primo momento sono rimasta allibita e molto infastidita da questa copia. Qui non ci sono i filtri, come faccio a mostrare la mia faccia sfatta e le mie occhiaie?
Poi però, dopo attenta riflessione, pur mantenendo lo sdegno per la palese scopiazzatura, ho pensato che ogni strumento di condivisione social trova il suo posto nell'attività di una blogger e creativa. IG è il social estetico per eccellenza e infatti qui storie e scatti hanno un'ottima qualità di immagine.
Inoltre, su questo social le storie possono raggiungere un pubblico molto ampio e questo credo sia un grande punto a favore per la promozione e la condivisione di un'attività!


Quindi, ecco cosa troverete da oggi in poi sui miei profili Snapchat ed Instagram Stories:

- Snapchat (@living_barefoot): qui continuerete a trovare me e la mia vita quotidiana in tutte le sue sfumature horror (occhiaie, outfit da sciurotta, disordine e peli di gatto), "pipponi" su dubbi e difficoltà e piccole gioie e soddisfazioni della vita creativa.

- IG Stories (@living_barefoot): le mie storie di Instagram saranno dedicate principalmente alla condivisione di tutto quello che riguarda l'attività di blogging ed handmade di vivereapiedinudi, quindi i dietro le quinte, i work in progress, la vita da bancarella, news e progetti con un occhio più attento alla forma e all'estetica del contenuto (se ci riesco!).



video


Non mancheranno certamente le sovrapposizioni di contenuti non so se, prima o poi, mi stancherò di tenere il piede in due scarpe ma per ora questa mi sembra la soluzione ottimale per offrire qualcosa di più a chi è interessato a quello che faccio.

Il mio sogno è che la mia piccola attività possa prendere davvero vita un giorno e mi impegno sempre di più per realizzarlo, compatibilmente con le difficoltà che la vita mi mette davanti.
Ma, finché le difficoltà possono essere superate con la forza della determinazione, tutto rimane possibile!
Quindi vado avanti, forte del vostro affetto che mi dimostrate ogni giorno di più (e non potrò mai ringraziarvi abbastanza per questo!).

Di quà e di là cercate living_barefoot!

2 commenti:

  1. Ciao! Ti seguo da tempo con piacere su Snapchat (sono @benedettapin) e proprio in questi giorni mi son fatta, come tutte le Snapchatters, le tue stesse domande: confesso di essere tentata di passare solo a IG Stories perché si ha molta più visibilità e poi, cosa non da poco per me, mi permetterebbe di razionalizzare meglio l'uso dei social, eliminando una app dalle condivisioni quotidiane! Per ora anche io sto tenendo i piedi in due scarpe, comunque, ma so già che presto mi stuferò! Grazie per le tue riflessioni, un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Benedetta, che bello grazie!
      Ormai da un po' di giorni provo a fare come era nelle mie intenzioni ed è vero, è un po' una rottura di scatole (passami il termine) tenere il piede in due scarpe ma per ora non mi trovo male. I due social sono davvero differenti e ammetto che Snapchat, che ha molta meno visibilità, è meno "utile" per un'attività online. Ma è così divertente!
      Finchè mi diverto, io ci sto :)

      Elimina

Condividete con me le vostre impressioni lasciandomi un commento, mi farete felice!