venerdì 27 gennaio 2012

Bottino di fiera: Maneki Neko e Kokeshi!

Gironzolando tra le foto dell'anno scorso ho scoperto che, presa dalla confusione dei lavoretti natalizi, non avevo ancora scritto un post sul mio bottino della fiera "L'Artigiano in Fiera", a Rho, Milano (rileggi il post qui)

Vi è mai capitato di volervi comprare una cosa, "quella cosa" perfettamente inutile, che magari sapete già non essere originale, sapete che è una stupidata, che non serve... ma la volete?

Bene, io lo scorso dicembre sono partita verso "L'Artigiano in Fiera" con l'obiettivo di comprare ... un gatto Maneki Neko e una bambola Kokeshi!!! E badate bene che avevamo un budget limitatissimo.... ma niente.. ero fissata! Eccoliii!



Eccoli qui! Esattamente due soprammobili inutili, prodotti in chissà quale posto non giapponese.. soldi buttati al vento (certo... ma come potrete immaginare ho speso ben poco)... ma come sono felice di averli qui!!!

Due righe di presentazione, liberamente rubate a Wikipedia:

Il gatto Maneki Neko: letteralmente "gatto che ti chiama"; anche noto come "gatto che dà il benvenuto", "gatto della fortuna", "gatto del denaro" è una diffusa scultura giapponese, spesso fatta di porcellana o ceramica, che si ritiene porti fortuna al proprietario. La scultura raffigura un gatto che chiama con un cenno di una zampa alzata, e di solito viene esposta in negozi, ristoranti e altre attività commerciali. La razza di gatto rappresentata dalla statuetta è generalmente un bobtail giapponese. (leggi il resto qui)


La bambolina Kokeshitipo di bambole tradizionali giapponesi, originarie della regione di Tōhoku. Realizzate in legno, hanno un busto semplice cilindrico e una larga testa sferica, con poche linee stilizzate a definire i caratteri del viso. Una caratteristica delle bambole Kokeshi è la mancanza di braccia e gambe.
All'inizio del Novecento divennero talmente famose, che in Russia furono prese a modello dall'inventore della prima matrioska. Sono ritenute di buon auspicio contro la cattiva sorte. (leggi il resto qui)



Non chiedetemi perchè mi ero fissata con questi due oggetti di bassa fattura e dubbia provenienza... molto semplicemente li volevo... forse perchè è stato un periodo di sacrifici, di rinunce, sentivo letteralmente il bisogno di togliermi uno sfizio solo per me.
Magari, nella prossima vita, se e quando potrò fare un bel viaggio in Giappone, tornerò col mio maneki neko e la mia kokeshi originali.... per ora mi accontento e mi godo i miei due simpatici amici!
Stanno anche a meraviglia con la mia ciotola vintage!


16 commenti:

  1. Cariniiii! E' vero che il gattino è sempre nei ristoranti, di solito muove la zampetta su e giù. E comunque..non è che uno a casa propria deve avere solo pezzi antichi o di design, conta il piacere che ci danno quando li guardiamo e cosa ci ricordano.

    RispondiElimina
  2. IO sono una fierissima sostenitrice di questa teoria cara!
    Serena

    RispondiElimina
  3. non li conoscevo, grazie per avermi fatto apprendere qualcosa di nuovo!! Che importa se non sono originali? sono deliziosi!! un abbraccione,
    Marta

    RispondiElimina
  4. I soprammobili non sono sempre inutili? quello che conta è il piacere che ci regalano guardandoli. I tuoi sono strepitosi, suscitano il sorriso. (detto tra noi, nemmeno la mia Kokeshi è originale...)

    RispondiElimina
  5. Laura, che sante parole!! sono fiera sostenitrice del benessere che questi oggettini portano... a volte basta cosi' poco!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' proprio vero! Che meccanismo strano eh?

      Elimina
  6. ... ho imparato due parole nuove... ed ho capito il perchè della presenza delle statuine dei gatti nei ristoranti cinesi-giapponesi...!

    RispondiElimina
  7. Ho un'amica che ha la figlia in giappone e mi raccontato proprio la storia del gatto (che non conoscevo) sapendo del mio animo gattaro.
    Mi piace il giappone ma non ho ancora avuto la fortuna di andarci. Chissà. Belle foto e bell'acquisto. Beh, la scelta di premiarsi dopo un periodo difficile la quoto in toto, ovviamente! ;oD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si... in effetti mi faccio prendere rarissime volte da questa smania di acquisto e credo proprio che fondamentalmente il motivo fosse proprio quello!

      Elimina
  8. Ti devo dire che il tuo bottino sarebbe potuto essere stato anche il mio, adoro questi 2 oggetti che sono anche difficili da reperire. La bambola Kokeshi è nei mie sogni come anche le Blythe, per ora non in distribuzione in Europa ma.....un giorno sarà MIAAAAAA! E che dire del gatto Maneki Neko, questo che hai trovato, poi, è fantastico con quei tocchi di arancione. Ottimi acquisti, bellezza <3

    RispondiElimina
  9. Gli sfizi sono terapeutici!! That's it!
    E soprattutto belli!

    RispondiElimina
  10. Carinissimi, il maneki neko lo cerco da un po' ma non ne ho trovati che mi piacciono al momento...e la kokeshi è uguale alla mia, solo che l'ho scelta color lilla! Come vedi....;)

    RispondiElimina
  11. Adorooooo *___* io ne ho 4 + il micio, sono troppo carine!! <3

    RispondiElimina

Condividete con me le vostre impressioni lasciandomi un commento, mi farete felice!